Lotto terzi

Lot 170

[Félix Pyat (Vierzon 1810 – Saint Gratien 1889)]

Biografia di Félix Pyat

L'asta si tiene il 22 marzo 2024 alle ore 18.00 (IT Time).
Stima €10,00 - €20,00
€10.00
Documento manoscritto
Una pagina




stato di conservazione: buono (se non vedi estesi restauri)

Biografia del drammaturgo, giornalista e uomo politico, figura di spicco della Comune di Parigi (1871) Félix Pyat. Lavorò in diversi giornali quali 'Le Figaro', 'Charivari'e 'Revue démocratique'. Dal 1832 al 1847 scrisse diversi drammi teatrali alcuni dei quali interpretati da un famoso attore dell'epoca, Frédérick Lemaître. Durante la Rivoluzione del 1848 venne eletto deputato della Sinistra all'Assemblea Costituente e a quella Legislativa nel 1849. Compromesso con la manifestazione del 13 giugno – una protesta contro la spedizione delle truppe francesi a Roma – fuggì in Svizzera, poi passò a Bruxelles e infine a Londra. Qui si unì ai rivoluzionari francesi in esilio, aderenti a La Commune révolutionnaire, e scrisse molti opuscoli politici. Nel 1864 aderì alla Prima Internazionale sperando d'imporsi ai vertici grazie alla sua oratoria, ma Marx si oppose: 'contrario a che l'Internazionale servisse ai suoi effetti teatrali'. Tornato a Parigi alla proclamazione della Repubblica, fondò il giornale 'Le Combat' e nel 1871 fu eletto all'Assemblea Nazionale, ma si dimise il 3 marzo per protesta contro l'approvazione dei preliminari di pace con la Germania.Fondò il nuovo giornale 'Le Vengeur' e prese parte alla Comune, venendo eletto al Consiglio il 26 marzo 1871. Quando, il 22 maggio, le truppe di Versailles entrarono a Parigi, chiamò dal suo giornale la resistenza e si nascose. Riapparve in giugno a Londra, mentre la corte militare lo condannava a morte in contumacia. Tornò in Francia con l'amnistia del 1880 e fu eletto deputato nel 1888. Scheda biografica di Pyat per 'Extrait du Dictionnaire Général de Biographie Contemporaine par Adolphe Bitard et du Dictionnaire Universel des Contemporains'. Il primo dizionario, realizzato da Adolphe Bitard, fu edito a Parigi nel 1878, il secondo da Louis Gustave Vapereau nel 1858. In alto a destra è impresso un timbro: 'La traduction et reproduction en langue italienne d'auteurs francais. 5 feb. 03. Augusto Cagliani. Meina - Lac Majeur'. 4 cc. vergate recto/verso con numerose correzioni e cassature.
I lotti devono essere ritirati presso la sede della casa d'aste. Chi intenda esportare i lotti dovrà aver cura di fare le pratiche apposite presso gli uffici esportazione del Ministero della Cultura. Per tutti i lotti è necessario presentare all'ufficio esportazione scelto una regolare richiesta di esportazione.
Chi partecipa all'asta dichiara di aver letto e compreso il Regolamento di vendita, come integrato dagli Aggiornamenti. Le commissioni d'asta, computate sul prezzo di aggiudicazione di ogni singolo lotto, sono pari a: per la parte del prezzo di aggiudicazione da € 0 fino a € 50.000, 26,64% + IVA; per la parte del prezzo di aggiudicazione da € 50.000 fino a € 1.600.000, 23,37% + IVA; per la parte del prezzo di aggiudicazione oltre € 1.600.000, 16,80% + IVA. Il pagamento deve avvenire tramite bonifico bancario entro 15 giorni naturali dalla seduta d'asta. Le penali per il tardivo pagamento sono pari al 30% dell'importo dovuto.
Documento manoscritto
Una pagina




stato di conservazione: buono (se non vedi estesi restauri)

Biografia del drammaturgo, giornalista e uomo politico, figura di spicco della Comune di Parigi (1871) Félix Pyat. Lavorò in diversi giornali quali 'Le Figaro', 'Charivari'e 'Revue démocratique'. Dal 1832 al 1847 scrisse diversi drammi teatrali alcuni dei quali interpretati da un famoso attore dell'epoca, Frédérick Lemaître. Durante la Rivoluzione del 1848 venne eletto deputato della Sinistra all'Assemblea Costituente e a quella Legislativa nel 1849. Compromesso con la manifestazione del 13 giugno – una protesta contro la spedizione delle truppe francesi a Roma – fuggì in Svizzera, poi passò a Bruxelles e infine a Londra. Qui si unì ai rivoluzionari francesi in esilio, aderenti a La Commune révolutionnaire, e scrisse molti opuscoli politici. Nel 1864 aderì alla Prima Internazionale sperando d'imporsi ai vertici grazie alla sua oratoria, ma Marx si oppose: 'contrario a che l'Internazionale servisse ai suoi effetti teatrali'. Tornato a Parigi alla proclamazione della Repubblica, fondò il giornale 'Le Combat' e nel 1871 fu eletto all'Assemblea Nazionale, ma si dimise il 3 marzo per protesta contro l'approvazione dei preliminari di pace con la Germania.Fondò il nuovo giornale 'Le Vengeur' e prese parte alla Comune, venendo eletto al Consiglio il 26 marzo 1871. Quando, il 22 maggio, le truppe di Versailles entrarono a Parigi, chiamò dal suo giornale la resistenza e si nascose. Riapparve in giugno a Londra, mentre la corte militare lo condannava a morte in contumacia. Tornò in Francia con l'amnistia del 1880 e fu eletto deputato nel 1888. Scheda biografica di Pyat per 'Extrait du Dictionnaire Général de Biographie Contemporaine par Adolphe Bitard et du Dictionnaire Universel des Contemporains'. Il primo dizionario, realizzato da Adolphe Bitard, fu edito a Parigi nel 1878, il secondo da Louis Gustave Vapereau nel 1858. In alto a destra è impresso un timbro: 'La traduction et reproduction en langue italienne d'auteurs francais. 5 feb. 03. Augusto Cagliani. Meina - Lac Majeur'. 4 cc. vergate recto/verso con numerose correzioni e cassature.
I lotti devono essere ritirati presso la sede della casa d'aste. Chi intenda esportare i lotti dovrà aver cura di fare le pratiche apposite presso gli uffici esportazione del Ministero della Cultura. Per tutti i lotti è necessario presentare all'ufficio esportazione scelto una regolare richiesta di esportazione.
Chi partecipa all'asta dichiara di aver letto e compreso il Regolamento di vendita, come integrato dagli Aggiornamenti. Le commissioni d'asta, computate sul prezzo di aggiudicazione di ogni singolo lotto, sono pari a: per la parte del prezzo di aggiudicazione da € 0 fino a € 50.000, 26,64% + IVA; per la parte del prezzo di aggiudicazione da € 50.000 fino a € 1.600.000, 23,37% + IVA; per la parte del prezzo di aggiudicazione oltre € 1.600.000, 16,80% + IVA. Il pagamento deve avvenire tramite bonifico bancario entro 15 giorni naturali dalla seduta d'asta. Le penali per il tardivo pagamento sono pari al 30% dell'importo dovuto.