Lotto terzi

Lot 64

Robert Abbott (Aleppo 1772 – 1853)

Venezia – Napoleonica – Siria

La seduta d'asta si tiene il 21 marzo 2024 alle 18:00 (IT Time)
Stima €30,00 - €50,00
Base d'asta: 30,00

Lettera autografa firmata
Due pagine in-8

Aleppo 9 agosto 1798

stato di conservazione: buono (se non vedi estesi restauri)

Lettera autografa firmata, Aleppo 9 agosto 1798 del mercante della Compagnia delle Indie ed Agente Generale in Aleppo per S.M. il Re della Gran Bretagna, nella quale viene riportato il testo di una missiva dell'Internunzio Cesareo alla Porta alla Porta Ottomana "riguardante la persona dell'ex veneto Console"" nella città siriana di Aleppo, per la stravagante condotta" di quest'ultimo (il console Morana) "per voler continuare a sostenersi Console d'una Repubblica che più non esiste, con aver ancora mancato alli riguardi dovuti alla Consolare Imperiale Rappresentanza sostenuta dal Sig.re Picciotto...". Due pagine in-8. Macchia di umidità non compromette la lettura del testo. La Repubblica di Venezia era scomparsa l'anno precedente, con il celebre Trattato di Campoformio del 18 ottobre 1797.
I lotti devono essere ritirati presso la sede della casa d'aste. Chi intenda esportare i lotti dovrà aver cura di fare le pratiche apposite presso gli uffici esportazione del Ministero della Cultura. Per tutti i lotti è necessario presentare all'ufficio esportazione scelto una regolare richiesta di esportazione.
Chi partecipa all'asta dichiara di aver letto e compreso il Regolamento di vendita, come integrato dagli Aggiornamenti. Le commissioni d'asta, computate sul prezzo di aggiudicazione di ogni singolo lotto, sono pari a: per la parte del prezzo di aggiudicazione da € 0 fino a € 50.000, 26,64% + IVA; per la parte del prezzo di aggiudicazione da € 50.000 fino a € 1.600.000, 23,37% + IVA; per la parte del prezzo di aggiudicazione oltre € 1.600.000, 16,80% + IVA. Il pagamento deve avvenire tramite bonifico bancario entro 15 giorni naturali dalla seduta d'asta. Le penali per il tardivo pagamento sono pari al 30% dell'importo dovuto.
Lettera autografa firmata
Due pagine in-8

Aleppo 9 agosto 1798

stato di conservazione: buono (se non vedi estesi restauri)

Lettera autografa firmata, Aleppo 9 agosto 1798 del mercante della Compagnia delle Indie ed Agente Generale in Aleppo per S.M. il Re della Gran Bretagna, nella quale viene riportato il testo di una missiva dell'Internunzio Cesareo alla Porta alla Porta Ottomana "riguardante la persona dell'ex veneto Console"" nella città siriana di Aleppo, per la stravagante condotta" di quest'ultimo (il console Morana) "per voler continuare a sostenersi Console d'una Repubblica che più non esiste, con aver ancora mancato alli riguardi dovuti alla Consolare Imperiale Rappresentanza sostenuta dal Sig.re Picciotto...". Due pagine in-8. Macchia di umidità non compromette la lettura del testo. La Repubblica di Venezia era scomparsa l'anno precedente, con il celebre Trattato di Campoformio del 18 ottobre 1797.
I lotti devono essere ritirati presso la sede della casa d'aste. Chi intenda esportare i lotti dovrà aver cura di fare le pratiche apposite presso gli uffici esportazione del Ministero della Cultura. Per tutti i lotti è necessario presentare all'ufficio esportazione scelto una regolare richiesta di esportazione.
Chi partecipa all'asta dichiara di aver letto e compreso il Regolamento di vendita, come integrato dagli Aggiornamenti. Le commissioni d'asta, computate sul prezzo di aggiudicazione di ogni singolo lotto, sono pari a: per la parte del prezzo di aggiudicazione da € 0 fino a € 50.000, 26,64% + IVA; per la parte del prezzo di aggiudicazione da € 50.000 fino a € 1.600.000, 23,37% + IVA; per la parte del prezzo di aggiudicazione oltre € 1.600.000, 16,80% + IVA. Il pagamento deve avvenire tramite bonifico bancario entro 15 giorni naturali dalla seduta d'asta. Le penali per il tardivo pagamento sono pari al 30% dell'importo dovuto.