Lotti Bonino

Lot 1

Venini (1921 circa) , Vetreria

Tappeto volante, 2000

La seduta d'asta si tiene il 1 marzo 2024 alle 18:00 (IT Time)
Stima €1500 - €2500
Base d'asta: 1.500,00

Metallo cromato e vetro cristallo lavorato a rigadin
200 x 60 cm

Stato di conservazione:
Condizione supporto: 95%
Condizione superficie: 95%

Il Tappeto volante è un lampadario concepito nel 2000 da Venini come sequenza di vetri a nastro in funzione di superfici luminose. I vetri sono fissati su una struttura metallica flessibile, ancorata al soffitto mediante cavi d’acciaio. Le varianti quanto a forma, curvatura e lunghezza sono potenzialmente infinite. Il vetro a "rigadin", una tecnica caratterizzata da sottili costolature ottenute soffiando il vetro in uno stampo aperto a lame.
L'asta include 126 lotti di proprietà di Veneto Banca SpA in LCA. Gli acquirenti sono tenuti all'asporto dei lotti acquistati entro 16 giorni dalla seduta d'asta, previo pagamento dell'importo e delle commissioni. Tutti i lotti debbono essere asportati entro il 16 febbraio 2024, ore 17.00. L'asporto include il distacco dalla rete elettrica di tutti i corpi luminosi tuttora in uso e il ripristino a regola d'arte dei punti di fissaggio, a cura e spesa dell'acquirente.

Per avere una visione completa dell’asta e del suo funzionamento si consultino, oltre al catalogo digitale dei lotti, le Regole della Vendita.

Chi partecipa all'asta dichiara di aver letto e compreso il Regolamento di vendita, come integrato dagli Aggiornamenti. Le commissioni d'asta, computate sul prezzo di aggiudicazione di ogni singolo lotto, sono pari a: per la parte del prezzo di aggiudicazione da € 0 fino a € 50.000, 26,64% + IVA; per la parte del prezzo di aggiudicazione da € 50.000 fino a € 1.600.000, 23,37% + IVA; per la parte del prezzo di aggiudicazione oltre € 1.600.000, 16,80% + IVA. Il pagamento deve avvenire tramite bonifico bancario entro 15 giorni naturali dalla seduta d'asta. Le penali per il tardivo pagamento sono pari al 30% dell'importo dovuto. L'importo dovuto per il tardivo ritiro corrisponde a tutte le spese sostenute dalla casa d'aste per ritirare il lotto nei modi posti dalle Regole della Vendita a carico dell'acquirente, per movimentarlo e per stoccarlo adeguatamente, inclusa protezione assicurativa, fino al ritiro da parte dello stesso o alla sua vendita forzata. Tale importo può facilmente superare il prezzo di aggiudicazione del lotto.
Metallo cromato e vetro cristallo lavorato a rigadin
200 x 60 cm

Stato di conservazione:
Condizione supporto: 95%
Condizione superficie: 95%

Il Tappeto volante è un lampadario concepito nel 2000 da Venini come sequenza di vetri a nastro in funzione di superfici luminose. I vetri sono fissati su una struttura metallica flessibile, ancorata al soffitto mediante cavi d’acciaio. Le varianti quanto a forma, curvatura e lunghezza sono potenzialmente infinite. Il vetro a "rigadin", una tecnica caratterizzata da sottili costolature ottenute soffiando il vetro in uno stampo aperto a lame.
L'asta include 126 lotti di proprietà di Veneto Banca SpA in LCA. Gli acquirenti sono tenuti all'asporto dei lotti acquistati entro 16 giorni dalla seduta d'asta, previo pagamento dell'importo e delle commissioni. Tutti i lotti debbono essere asportati entro il 16 febbraio 2024, ore 17.00. L'asporto include il distacco dalla rete elettrica di tutti i corpi luminosi tuttora in uso e il ripristino a regola d'arte dei punti di fissaggio, a cura e spesa dell'acquirente.

Per avere una visione completa dell’asta e del suo funzionamento si consultino, oltre al catalogo digitale dei lotti, le Regole della Vendita.

Chi partecipa all'asta dichiara di aver letto e compreso il Regolamento di vendita, come integrato dagli Aggiornamenti. Le commissioni d'asta, computate sul prezzo di aggiudicazione di ogni singolo lotto, sono pari a: per la parte del prezzo di aggiudicazione da € 0 fino a € 50.000, 26,64% + IVA; per la parte del prezzo di aggiudicazione da € 50.000 fino a € 1.600.000, 23,37% + IVA; per la parte del prezzo di aggiudicazione oltre € 1.600.000, 16,80% + IVA. Il pagamento deve avvenire tramite bonifico bancario entro 15 giorni naturali dalla seduta d'asta. Le penali per il tardivo pagamento sono pari al 30% dell'importo dovuto. L'importo dovuto per il tardivo ritiro corrisponde a tutte le spese sostenute dalla casa d'aste per ritirare il lotto nei modi posti dalle Regole della Vendita a carico dell'acquirente, per movimentarlo e per stoccarlo adeguatamente, inclusa protezione assicurativa, fino al ritiro da parte dello stesso o alla sua vendita forzata. Tale importo può facilmente superare il prezzo di aggiudicazione del lotto.