Lotti Bonino

Lot 308

Shōzō Shimamoto (1928 – 2013)

Performance in China 03, 2007

La seduta d'asta si tiene il 29 febbraio 2024 alle 18:00 (IT Time)
Stima €55000 - €75000
€82500.00
Acrilico su tela
137 x 145,3 cm
147,6 x 156,8 cm (cornice)

Firma:
al recto

Elementi distintivi:
etichetta della casa d'aste Capitolium, altra etichetta del produttore del listello del telaio e del modello

Certificati:
certificato di autenticità della Fondazione Shimamoto n. 296 del 7 ottobre 2022

Stato di conservazione:
Condizione supporto: 85% (tela: piegature; telaio: frattura ricomposta)
Condizione superficie: 90% (depositi)

Numero componenti lotto: 1
Shōzō Shimamoto è stato, all'inizio degli anni Cinquanta, tra i fondatori del movimento d'avanguardia Gutai - una parola giapponese che allude al conflitto tra materia e spirito - che ha rappresentato una risposta particolarmente forte allo spaesamento vissuto dal Giappone dopo il secondo conflitto mondiale e in particolare i bombardamenti atomici su Hiroshima e Nagasaki. Parte centrale nella sua opera è il rapporto tra caso e risultato estetico, che ha portato ad avvicinarlo ai movimenti informali europei, consentendogli l'ingresso in collezioni museali di rango mondiale come la Tate Gallery e la Tate Modern.
Tra le sue serie più famose sono le performances realizzate in collaborazione con Loco (1976), una artista e performer giapponese formatosi dal 1997 sotto la guida di Shimamoto.
le cosiddette "Performances with Loco cups", che consistevano nel far cadere, da una certa altezza, dei colori contenuti in sfere fatte di bicchieri di carta.
Tra i migliori esiti di queste produzioni è l'opera in asta, realizzata ed esposta a Pechino nel 2007.
L'asta include 100 lotti di varie provenienze, tra cui Veneto Banca SpA in LCA.

Per avere una visione completa dell’asta e del suo funzionamento si consultino, oltre al catalogo digitale dei lotti, le Regole della Vendita.

Chi partecipa all'asta dichiara di aver letto e compreso il Regolamento di vendita, come integrato dagli Aggiornamenti. Le commissioni d'asta, computate sul prezzo di aggiudicazione di ogni singolo lotto, sono pari a: per la parte del prezzo di aggiudicazione da € 0 fino a € 50.000, 26,64% + IVA; per la parte del prezzo di aggiudicazione da € 50.000 fino a € 1.600.000, 23,37% + IVA; per la parte del prezzo di aggiudicazione oltre € 1.600.000, 16,80% + IVA. Il pagamento deve avvenire tramite bonifico bancario entro 35 giorni naturali dalla seduta d'asta. Le penali per il tardivo pagamento sono pari al 20% dell'importo dovuto. L'importo dovuto per il tardivo ritiro corrisponde a tutte le spese sostenute dalla casa d'aste per ritirare il lotto nei modi posti dalle Regole della Vendita a carico dell'acquirente, per movimentarlo e per stoccarlo adeguatamente, inclusa protezione assicurativa, fino al ritiro da parte dello stesso o alla sua vendita forzata.
Acrilico su tela
137 x 145,3 cm
147,6 x 156,8 cm (cornice)

Firma:
al recto

Elementi distintivi:
etichetta della casa d'aste Capitolium, altra etichetta del produttore del listello del telaio e del modello

Certificati:
certificato di autenticità della Fondazione Shimamoto n. 296 del 7 ottobre 2022

Stato di conservazione:
Condizione supporto: 85% (tela: piegature; telaio: frattura ricomposta)
Condizione superficie: 90% (depositi)

Numero componenti lotto: 1
Shōzō Shimamoto è stato, all'inizio degli anni Cinquanta, tra i fondatori del movimento d'avanguardia Gutai - una parola giapponese che allude al conflitto tra materia e spirito - che ha rappresentato una risposta particolarmente forte allo spaesamento vissuto dal Giappone dopo il secondo conflitto mondiale e in particolare i bombardamenti atomici su Hiroshima e Nagasaki. Parte centrale nella sua opera è il rapporto tra caso e risultato estetico, che ha portato ad avvicinarlo ai movimenti informali europei, consentendogli l'ingresso in collezioni museali di rango mondiale come la Tate Gallery e la Tate Modern.
Tra le sue serie più famose sono le performances realizzate in collaborazione con Loco (1976), una artista e performer giapponese formatosi dal 1997 sotto la guida di Shimamoto.
le cosiddette "Performances with Loco cups", che consistevano nel far cadere, da una certa altezza, dei colori contenuti in sfere fatte di bicchieri di carta.
Tra i migliori esiti di queste produzioni è l'opera in asta, realizzata ed esposta a Pechino nel 2007.
L'asta include 100 lotti di varie provenienze, tra cui Veneto Banca SpA in LCA.

Per avere una visione completa dell’asta e del suo funzionamento si consultino, oltre al catalogo digitale dei lotti, le Regole della Vendita.

Chi partecipa all'asta dichiara di aver letto e compreso il Regolamento di vendita, come integrato dagli Aggiornamenti. Le commissioni d'asta, computate sul prezzo di aggiudicazione di ogni singolo lotto, sono pari a: per la parte del prezzo di aggiudicazione da € 0 fino a € 50.000, 26,64% + IVA; per la parte del prezzo di aggiudicazione da € 50.000 fino a € 1.600.000, 23,37% + IVA; per la parte del prezzo di aggiudicazione oltre € 1.600.000, 16,80% + IVA. Il pagamento deve avvenire tramite bonifico bancario entro 35 giorni naturali dalla seduta d'asta. Le penali per il tardivo pagamento sono pari al 20% dell'importo dovuto. L'importo dovuto per il tardivo ritiro corrisponde a tutte le spese sostenute dalla casa d'aste per ritirare il lotto nei modi posti dalle Regole della Vendita a carico dell'acquirente, per movimentarlo e per stoccarlo adeguatamente, inclusa protezione assicurativa, fino al ritiro da parte dello stesso o alla sua vendita forzata.