Lotto terzi

Lot 68

Hyacinthe De la Tour (Saluzzo 1747 – Torino 1814)

Napoleonica – Valli di Lanzo

La seduta d'asta si tiene il 21 marzo 2024 alle 18:00 (IT Time)
Stima €20,00 - €30,00
€20.00
Lettera autografa firmata

Una pagina in-8

Turin le 20 Avril 1812

stato di conservazione: buono (se non vedi estesi restauri)

Lettera autografa firmata datata "Turin le 20 Avril 1812" dell’ecclesiastico agostiniano - arcivescovo di Sassari, e in seguito di Torino, nominato Conte dell’Impero da Napoleone nel 1808 - diretta a 'Les Fabriciens de la Paroisse de Usseglio' ai quali comunica di non potere soddisfare alcune loro richieste di tipo economico per alcuni lavori agli edifici della chiesa. "C’est impossible que vous puissiez obtenir, Messieurs, ce que vous demandez, parce que les interêts des particuliers sont mélés avec ceux de l’eglise et du Presbytère...". Una pagina in-8. Indirizzo autografo e traccia di sigillo alla quarta.
I lotti devono essere ritirati presso la sede della casa d'aste. Chi intenda esportare i lotti dovrà aver cura di fare le pratiche apposite presso gli uffici esportazione del Ministero della Cultura. Per tutti i lotti è necessario presentare all'ufficio esportazione scelto una regolare richiesta di esportazione.
Chi partecipa all'asta dichiara di aver letto e compreso il Regolamento di vendita, come integrato dagli Aggiornamenti. Le commissioni d'asta, computate sul prezzo di aggiudicazione di ogni singolo lotto, sono pari a: per la parte del prezzo di aggiudicazione da € 0 fino a € 50.000, 26,64% + IVA; per la parte del prezzo di aggiudicazione da € 50.000 fino a € 1.600.000, 23,37% + IVA; per la parte del prezzo di aggiudicazione oltre € 1.600.000, 16,80% + IVA. Il pagamento deve avvenire tramite bonifico bancario entro 15 giorni naturali dalla seduta d'asta. Le penali per il tardivo pagamento sono pari al 30% dell'importo dovuto.
Lettera autografa firmata

Una pagina in-8

Turin le 20 Avril 1812

stato di conservazione: buono (se non vedi estesi restauri)

Lettera autografa firmata datata "Turin le 20 Avril 1812" dell’ecclesiastico agostiniano - arcivescovo di Sassari, e in seguito di Torino, nominato Conte dell’Impero da Napoleone nel 1808 - diretta a 'Les Fabriciens de la Paroisse de Usseglio' ai quali comunica di non potere soddisfare alcune loro richieste di tipo economico per alcuni lavori agli edifici della chiesa. "C’est impossible que vous puissiez obtenir, Messieurs, ce que vous demandez, parce que les interêts des particuliers sont mélés avec ceux de l’eglise et du Presbytère...". Una pagina in-8. Indirizzo autografo e traccia di sigillo alla quarta.
I lotti devono essere ritirati presso la sede della casa d'aste. Chi intenda esportare i lotti dovrà aver cura di fare le pratiche apposite presso gli uffici esportazione del Ministero della Cultura. Per tutti i lotti è necessario presentare all'ufficio esportazione scelto una regolare richiesta di esportazione.
Chi partecipa all'asta dichiara di aver letto e compreso il Regolamento di vendita, come integrato dagli Aggiornamenti. Le commissioni d'asta, computate sul prezzo di aggiudicazione di ogni singolo lotto, sono pari a: per la parte del prezzo di aggiudicazione da € 0 fino a € 50.000, 26,64% + IVA; per la parte del prezzo di aggiudicazione da € 50.000 fino a € 1.600.000, 23,37% + IVA; per la parte del prezzo di aggiudicazione oltre € 1.600.000, 16,80% + IVA. Il pagamento deve avvenire tramite bonifico bancario entro 15 giorni naturali dalla seduta d'asta. Le penali per il tardivo pagamento sono pari al 30% dell'importo dovuto.