Lotto terzi

Lot 324

Giuseppe Volpi di Misurata (Venezia 1887 – Roma 1947)

Pilade Polazzi, Scena Illustrata, San Francesco d’Assisi

L'asta si tiene il 22 marzo 2024 alle ore 18.00 (IT Time).
Stima €50,00 - €70,00
Base d'asta: 50,00

Lettera dattiloscritta con firma autografa
Una pagina e 1/2 in-8

Roma 1 settembre 1926

stato di conservazione: buono (se non vedi estesi restauri)

Lettera dattiloscritta con firma autografa, datata 'Roma 1 settembre 1926' del Governatore della Tripolitania, Ministro delle finanze del Regno d'Italia e Presidente di Confindustria dal 1934 al 1943, Giuseppe Volpi di Misurata. La missiva è diretta a Pilade Pollazzi (1852-1940) direttore della 'Scena Illustrata', in occasione dei settecento anni della morte di San Francesco d'Assisi: "...ha chiesto un mio pensiero che ricordi e celebri il Santo di Assisi. Al cortese suo invito mi è grato aderire, inviandole questo mio pensiero: Il Santo serafico d'ardore, che in mistiche nozze sposò la Povertà, che più ebbe sete di sacrifici e che sulle sue stesse carni ricevè le vestigia della Passione di Cristo, Passione di Amore, è il più gran Santo d'Italia e del mondo, è gloria d'Italia e monito agli Italiani...". Una pagina e 1/2 in-8, su carta intestata 'Ministero delle Finanze - Il Ministro'.
I lotti devono essere ritirati presso la sede della casa d'aste. Chi intenda esportare i lotti dovrà aver cura di fare le pratiche apposite presso gli uffici esportazione del Ministero della Cultura. Per tutti i lotti è necessario presentare all'ufficio esportazione scelto una regolare richiesta di esportazione.
Chi partecipa all'asta dichiara di aver letto e compreso il Regolamento di vendita, come integrato dagli Aggiornamenti. Le commissioni d'asta, computate sul prezzo di aggiudicazione di ogni singolo lotto, sono pari a: per la parte del prezzo di aggiudicazione da € 0 fino a € 50.000, 26,64% + IVA; per la parte del prezzo di aggiudicazione da € 50.000 fino a € 1.600.000, 23,37% + IVA; per la parte del prezzo di aggiudicazione oltre € 1.600.000, 16,80% + IVA. Il pagamento deve avvenire tramite bonifico bancario entro 15 giorni naturali dalla seduta d'asta. Le penali per il tardivo pagamento sono pari al 30% dell'importo dovuto.
Lettera dattiloscritta con firma autografa
Una pagina e 1/2 in-8

Roma 1 settembre 1926

stato di conservazione: buono (se non vedi estesi restauri)

Lettera dattiloscritta con firma autografa, datata 'Roma 1 settembre 1926' del Governatore della Tripolitania, Ministro delle finanze del Regno d'Italia e Presidente di Confindustria dal 1934 al 1943, Giuseppe Volpi di Misurata. La missiva è diretta a Pilade Pollazzi (1852-1940) direttore della 'Scena Illustrata', in occasione dei settecento anni della morte di San Francesco d'Assisi: "...ha chiesto un mio pensiero che ricordi e celebri il Santo di Assisi. Al cortese suo invito mi è grato aderire, inviandole questo mio pensiero: Il Santo serafico d'ardore, che in mistiche nozze sposò la Povertà, che più ebbe sete di sacrifici e che sulle sue stesse carni ricevè le vestigia della Passione di Cristo, Passione di Amore, è il più gran Santo d'Italia e del mondo, è gloria d'Italia e monito agli Italiani...". Una pagina e 1/2 in-8, su carta intestata 'Ministero delle Finanze - Il Ministro'.
I lotti devono essere ritirati presso la sede della casa d'aste. Chi intenda esportare i lotti dovrà aver cura di fare le pratiche apposite presso gli uffici esportazione del Ministero della Cultura. Per tutti i lotti è necessario presentare all'ufficio esportazione scelto una regolare richiesta di esportazione.
Chi partecipa all'asta dichiara di aver letto e compreso il Regolamento di vendita, come integrato dagli Aggiornamenti. Le commissioni d'asta, computate sul prezzo di aggiudicazione di ogni singolo lotto, sono pari a: per la parte del prezzo di aggiudicazione da € 0 fino a € 50.000, 26,64% + IVA; per la parte del prezzo di aggiudicazione da € 50.000 fino a € 1.600.000, 23,37% + IVA; per la parte del prezzo di aggiudicazione oltre € 1.600.000, 16,80% + IVA. Il pagamento deve avvenire tramite bonifico bancario entro 15 giorni naturali dalla seduta d'asta. Le penali per il tardivo pagamento sono pari al 30% dell'importo dovuto.