Lotto terzi

Lot 301

Giovanni Gentile (Castelvetrano 1875 – Firenze 1944)

Treccani – Giuseppe e Gabriele Salvioli

L'asta si tiene il 22 marzo 2024 alle ore 18.00 (IT Time).
Stima €40,00 - €60,00
Base d'asta: 40,00

Lettera dattiloscritta firmata
Due pagine in-4

Roma 28/XI/1927 - Anno VI

stato di conservazione: buono (se non vedi estesi restauri)

Bella lettera dattiloscritta firmata, datata Roma 28/XI/1927 - Anno VI del filosofo e accademico, tra i massimi esponenti dell'Idealismo italiano, co-fondatore dell'Istituto dell'Enciclopedia Italiana e artefice della riforma della pubblica istruzione nel 1923 (Riforma Gentile), diretta al prof. Giuseppe Salvioli (Modena 1857 - Napoli 1928) "Alle voci già assegnateLe per la Sezione "Diritto Pubblico" dell'Enciclopedia Italiana, La prego voler aggiungere la seguente: Arbitrato Internazionale...". Con un poscritto autografo indirizzato alla famiglia del suo ex allievo e in particolare al figlio del corrispondente, Gabriele (Palermo 1891 - Firenze 1979). In calce al dattiloscritto Giuseppe Salvioli scrive una lettera autografa al figlio Gabriele circa un concorso universitario del quale ha parlato con Gentile. Al verso alcune righe della moglie, Maria Orlando, indirizzate a Gabriele e un saluto di Rosalia la sorella minore. Due pagine in-4, su carta intestata 'Istituto Giovanni Treccani'.
I lotti devono essere ritirati presso la sede della casa d'aste. Chi intenda esportare i lotti dovrà aver cura di fare le pratiche apposite presso gli uffici esportazione del Ministero della Cultura. Per tutti i lotti è necessario presentare all'ufficio esportazione scelto una regolare richiesta di esportazione.
Chi partecipa all'asta dichiara di aver letto e compreso il Regolamento di vendita, come integrato dagli Aggiornamenti. Le commissioni d'asta, computate sul prezzo di aggiudicazione di ogni singolo lotto, sono pari a: per la parte del prezzo di aggiudicazione da € 0 fino a € 50.000, 26,64% + IVA; per la parte del prezzo di aggiudicazione da € 50.000 fino a € 1.600.000, 23,37% + IVA; per la parte del prezzo di aggiudicazione oltre € 1.600.000, 16,80% + IVA. Il pagamento deve avvenire tramite bonifico bancario entro 15 giorni naturali dalla seduta d'asta. Le penali per il tardivo pagamento sono pari al 30% dell'importo dovuto.
Lettera dattiloscritta firmata
Due pagine in-4

Roma 28/XI/1927 - Anno VI

stato di conservazione: buono (se non vedi estesi restauri)

Bella lettera dattiloscritta firmata, datata Roma 28/XI/1927 - Anno VI del filosofo e accademico, tra i massimi esponenti dell'Idealismo italiano, co-fondatore dell'Istituto dell'Enciclopedia Italiana e artefice della riforma della pubblica istruzione nel 1923 (Riforma Gentile), diretta al prof. Giuseppe Salvioli (Modena 1857 - Napoli 1928) "Alle voci già assegnateLe per la Sezione "Diritto Pubblico" dell'Enciclopedia Italiana, La prego voler aggiungere la seguente: Arbitrato Internazionale...". Con un poscritto autografo indirizzato alla famiglia del suo ex allievo e in particolare al figlio del corrispondente, Gabriele (Palermo 1891 - Firenze 1979). In calce al dattiloscritto Giuseppe Salvioli scrive una lettera autografa al figlio Gabriele circa un concorso universitario del quale ha parlato con Gentile. Al verso alcune righe della moglie, Maria Orlando, indirizzate a Gabriele e un saluto di Rosalia la sorella minore. Due pagine in-4, su carta intestata 'Istituto Giovanni Treccani'.
I lotti devono essere ritirati presso la sede della casa d'aste. Chi intenda esportare i lotti dovrà aver cura di fare le pratiche apposite presso gli uffici esportazione del Ministero della Cultura. Per tutti i lotti è necessario presentare all'ufficio esportazione scelto una regolare richiesta di esportazione.
Chi partecipa all'asta dichiara di aver letto e compreso il Regolamento di vendita, come integrato dagli Aggiornamenti. Le commissioni d'asta, computate sul prezzo di aggiudicazione di ogni singolo lotto, sono pari a: per la parte del prezzo di aggiudicazione da € 0 fino a € 50.000, 26,64% + IVA; per la parte del prezzo di aggiudicazione da € 50.000 fino a € 1.600.000, 23,37% + IVA; per la parte del prezzo di aggiudicazione oltre € 1.600.000, 16,80% + IVA. Il pagamento deve avvenire tramite bonifico bancario entro 15 giorni naturali dalla seduta d'asta. Le penali per il tardivo pagamento sono pari al 30% dell'importo dovuto.