Lotto terzi

Lot 183

Vincenzo Gerace (Cittanova 1876 – Roma 1930)

Estetica – musica – Benedetti Croce – Adriano Lualdi

L'asta si tiene il 22 marzo 2024 alle ore 18.00 (IT Time).
Stima €40,00 - €60,00
Base d'asta: 40,00

Due lettere autografe firmate (una su cartolina postale viaggiata)
Tre pagine

1929 e 1930

stato di conservazione: buono (se non vedi estesi restauri)

Due lettere autografe firmate (una su cartolina postale viaggiata) datate al 1929 e al 1930, dello scrittore e giornalista, Vincenzo Gerace, intimo di Benedetto Croce, entrambe dirette al musicista Adriano Lualdi, su questioni editoriali: "Le mando queste Bozze (non avendone ancora gli estratti) d'un mio Dialogo ove è accennata l'ipotesi di filosofia estetica che il sentimento musicale sia esso il primordiale fonte onde promanano tutte le Arti...". Tre pagine in diverso formato.
I lotti devono essere ritirati presso la sede della casa d'aste. Chi intenda esportare i lotti dovrà aver cura di fare le pratiche apposite presso gli uffici esportazione del Ministero della Cultura. Per tutti i lotti è necessario presentare all'ufficio esportazione scelto una regolare richiesta di esportazione.
Chi partecipa all'asta dichiara di aver letto e compreso il Regolamento di vendita, come integrato dagli Aggiornamenti. Le commissioni d'asta, computate sul prezzo di aggiudicazione di ogni singolo lotto, sono pari a: per la parte del prezzo di aggiudicazione da € 0 fino a € 50.000, 26,64% + IVA; per la parte del prezzo di aggiudicazione da € 50.000 fino a € 1.600.000, 23,37% + IVA; per la parte del prezzo di aggiudicazione oltre € 1.600.000, 16,80% + IVA. Il pagamento deve avvenire tramite bonifico bancario entro 15 giorni naturali dalla seduta d'asta. Le penali per il tardivo pagamento sono pari al 30% dell'importo dovuto.
Due lettere autografe firmate (una su cartolina postale viaggiata)
Tre pagine

1929 e 1930

stato di conservazione: buono (se non vedi estesi restauri)

Due lettere autografe firmate (una su cartolina postale viaggiata) datate al 1929 e al 1930, dello scrittore e giornalista, Vincenzo Gerace, intimo di Benedetto Croce, entrambe dirette al musicista Adriano Lualdi, su questioni editoriali: "Le mando queste Bozze (non avendone ancora gli estratti) d'un mio Dialogo ove è accennata l'ipotesi di filosofia estetica che il sentimento musicale sia esso il primordiale fonte onde promanano tutte le Arti...". Tre pagine in diverso formato.
I lotti devono essere ritirati presso la sede della casa d'aste. Chi intenda esportare i lotti dovrà aver cura di fare le pratiche apposite presso gli uffici esportazione del Ministero della Cultura. Per tutti i lotti è necessario presentare all'ufficio esportazione scelto una regolare richiesta di esportazione.
Chi partecipa all'asta dichiara di aver letto e compreso il Regolamento di vendita, come integrato dagli Aggiornamenti. Le commissioni d'asta, computate sul prezzo di aggiudicazione di ogni singolo lotto, sono pari a: per la parte del prezzo di aggiudicazione da € 0 fino a € 50.000, 26,64% + IVA; per la parte del prezzo di aggiudicazione da € 50.000 fino a € 1.600.000, 23,37% + IVA; per la parte del prezzo di aggiudicazione oltre € 1.600.000, 16,80% + IVA. Il pagamento deve avvenire tramite bonifico bancario entro 15 giorni naturali dalla seduta d'asta. Le penali per il tardivo pagamento sono pari al 30% dell'importo dovuto.