Lotti Bonino

Lot 118

William King (attivo nella prima metà del XIX secolo)

Legumiera in stile neoclassico, 1812

Salvo anticipazione del termine di aggiudicazione a seguito di offerta, si può proporre offerta alle condizioni attuali fino al 25/02/2022 18:00 (IT Time)
Stima €1200 - €1500
Base d'asta di €4000 non raggiunta
Managed by:
Tribunale Ordinario di Roma. III Sezione Civile
Storage point:
Roma, IT
Argento Sterling 925
24,5x26,5x38,2 cm 3700 g

Altre iscrizioni:
Dedica a "John Linton Esq.r / of Frieston / Who during nine Years commanded the / Boston and Holland Troop. / of / Yeomanry Cavalry / This Offering is Made / with the unanimous and hearty good wishes of all the / Members of the Troop. As a testimony of their respect / for the Officer and their esteem for the Man. October / 1812"
Sull'incavo del coperchio: "PE8 8IW" (non ben leggibile)

Elementi distintivi:
Marchi sul fondo: produttore (WK: William King)
Marchi sul blasone: titolo (Sterling), città (Londra), data (1812), produttore (WK: William King)
Marchi sul coperchio : titolo (Sterling); data (1812)

Condizione supporto: 90%
Condizione superficie:
90% (ossidazioni, graffi, residui di collante da nastro adesivo)

Numero componenti lotto: 1
Questa fastosa legumiera in stile neoclassico - con coperchio con presa a forma di serpente fantastico, due prese laterali e quattro gambe a forma di zampe di leone - è anche una straordinaria testimonianza delle guerre napoleoniche.
Come si legge dall'ampia iscrizione, è stata donata nell'ottobre 1812 dal reparto volontario di cavalleria "Boston and Holland" a John Linton di Frieston, che lo comandato dal 1803 al 1812.
Con la rivoluzione francese e l'avvento di Napoleone, crebbe in Inghilterra la percezione del rischio di invasione dal continente. Si formarono dunque corpi armati su base volontaria, per lo più composti dai piccoli proprietari terrieri, gli 'yeomen', donde l'aggettivo 'yeomanry' per definire questi reggimenti.
John Linton, cui si debbono molte sperimentazioni in tema agricolo in piena rivoluzione industriale (è citato tra l'altro da Arthur Young in "General View of the Agriculture of the County of Lincoln", Londra, 1799, p. 205; nonché, con aggiornamenti, nelle edizioni del 1808, pp. 151-154, e del 1813, ibidem ), sembra aver ricoperto la carica di reverendo in Linconshire dal 1773 (come tale è registrato in "An account of the Society for Promoing Christian Knowledge", Londra, 1774, p. 110), probabilmente subentrando al padre (già nel 1747 risulta registrato un Linton come vicario: cfr. Sir Peter Rivers, "The Gospel Preached to the Poor: A. Sermon Preached in the Parish-Church of Christ-Church", Londra, 1764, p. 48, John Green, nella edizione del 1773, p. 28) . La posizione sociale, così come l'età avanzata del nobiluomo nel primo quarto del XIX secolo, è confermata dal necrologio della seconda figlia Alice, scomparsa il 30 agosto 1824, apparso il mese successivo su "The Gentleman's Magazine" (p. 285).
Il 18 maggio 1803, dopo la campagna d'Italia e d'Egitto, il Regno Unito dichiarò formalmente guerra alla Francia, aprendo la fase delle cosiddette guerre napoleoniche. Napoleone il 2 dicembre 1804 assume il titolo di imperatore, mentre il 1812 è l'anno della cacciata dei francesi da Madrid e della ritirata dalla Russia, che segnano la fine del dominio continentale.
Con il dono di questo argento da esposizione, il reggimento ricorda l'impegno militare di John Linton per l'intero arco temporale che vede l'ascesa e il crollo di Napoleone Bonaparte.
Così scrivono i soldati: "All'onorevole JOHN LINTON di Frieston, che per 9 anni ha comandato il reparto BOSTON AND HOLLAND della cavalleria volontaria questa Offerta è fatta con unanimi e affettuosi pensieri da parte di tutti i membri del reparto, come testimonianza di rispetto per l'Ufficiale e di stima per l'Uomo. Ottobre 1812".

Per avere una visione completa dell’asta e del suo funzionamento si consultino, oltre al catalogo digitale dei lotti, l’Avviso di Gara, il sintetico Catalogo dei beni in vendita, le Regole della Vendita ed i loro Aggiornamenti.

Chi partecipa all'asta dichiara di aver letto e compreso il Regolamento di vendita, come integrato dagli Aggiornamenti. Le commissioni d'asta, da computarsi sul prezzo di aggiudicazione, sono pari al 16% + IVA. La fatturazione del lotto avviene a 20 giorni dall'asta, per consentire al Tribunale la verifica della documentazione. Il pagamento deve avvenire tramite bonifico bancario entro 35 giorni dall'asta.
Argento Sterling 925
24,5x26,5x38,2 cm 3700 g

Altre iscrizioni:
Dedica a "John Linton Esq.r / of Frieston / Who during nine Years commanded the / Boston and Holland Troop. / of / Yeomanry Cavalry / This Offering is Made / with the unanimous and hearty good wishes of all the / Members of the Troop. As a testimony of their respect / for the Officer and their esteem for the Man. October / 1812"
Sull'incavo del coperchio: "PE8 8IW" (non ben leggibile)

Elementi distintivi:
Marchi sul fondo: produttore (WK: William King)
Marchi sul blasone: titolo (Sterling), città (Londra), data (1812), produttore (WK: William King)
Marchi sul coperchio : titolo (Sterling); data (1812)

Condizione supporto: 90%
Condizione superficie:
90% (ossidazioni, graffi, residui di collante da nastro adesivo)

Numero componenti lotto: 1
Questa fastosa legumiera in stile neoclassico - con coperchio con presa a forma di serpente fantastico, due prese laterali e quattro gambe a forma di zampe di leone - è anche una straordinaria testimonianza delle guerre napoleoniche.
Come si legge dall'ampia iscrizione, è stata donata nell'ottobre 1812 dal reparto volontario di cavalleria "Boston and Holland" a John Linton di Frieston, che lo comandato dal 1803 al 1812.
Con la rivoluzione francese e l'avvento di Napoleone, crebbe in Inghilterra la percezione del rischio di invasione dal continente. Si formarono dunque corpi armati su base volontaria, per lo più composti dai piccoli proprietari terrieri, gli 'yeomen', donde l'aggettivo 'yeomanry' per definire questi reggimenti.
John Linton, cui si debbono molte sperimentazioni in tema agricolo in piena rivoluzione industriale (è citato tra l'altro da Arthur Young in "General View of the Agriculture of the County of Lincoln", Londra, 1799, p. 205; nonché, con aggiornamenti, nelle edizioni del 1808, pp. 151-154, e del 1813, ibidem ), sembra aver ricoperto la carica di reverendo in Linconshire dal 1773 (come tale è registrato in "An account of the Society for Promoing Christian Knowledge", Londra, 1774, p. 110), probabilmente subentrando al padre (già nel 1747 risulta registrato un Linton come vicario: cfr. Sir Peter Rivers, "The Gospel Preached to the Poor: A. Sermon Preached in the Parish-Church of Christ-Church", Londra, 1764, p. 48, John Green, nella edizione del 1773, p. 28) . La posizione sociale, così come l'età avanzata del nobiluomo nel primo quarto del XIX secolo, è confermata dal necrologio della seconda figlia Alice, scomparsa il 30 agosto 1824, apparso il mese successivo su "The Gentleman's Magazine" (p. 285).
Il 18 maggio 1803, dopo la campagna d'Italia e d'Egitto, il Regno Unito dichiarò formalmente guerra alla Francia, aprendo la fase delle cosiddette guerre napoleoniche. Napoleone il 2 dicembre 1804 assume il titolo di imperatore, mentre il 1812 è l'anno della cacciata dei francesi da Madrid e della ritirata dalla Russia, che segnano la fine del dominio continentale.
Con il dono di questo argento da esposizione, il reggimento ricorda l'impegno militare di John Linton per l'intero arco temporale che vede l'ascesa e il crollo di Napoleone Bonaparte.
Così scrivono i soldati: "All'onorevole JOHN LINTON di Frieston, che per 9 anni ha comandato il reparto BOSTON AND HOLLAND della cavalleria volontaria questa Offerta è fatta con unanimi e affettuosi pensieri da parte di tutti i membri del reparto, come testimonianza di rispetto per l'Ufficiale e di stima per l'Uomo. Ottobre 1812".

Per avere una visione completa dell’asta e del suo funzionamento si consultino, oltre al catalogo digitale dei lotti, l’Avviso di Gara, il sintetico Catalogo dei beni in vendita, le Regole della Vendita ed i loro Aggiornamenti.

Chi partecipa all'asta dichiara di aver letto e compreso il Regolamento di vendita, come integrato dagli Aggiornamenti. Le commissioni d'asta, da computarsi sul prezzo di aggiudicazione, sono pari al 16% + IVA. La fatturazione del lotto avviene a 20 giorni dall'asta, per consentire al Tribunale la verifica della documentazione. Il pagamento deve avvenire tramite bonifico bancario entro 35 giorni dall'asta.